7 domande su AirWatch e il Device Enrollment Program di Apple

7 domande su AirWatch e il Device Enrollment Program di Apple

Cosa è il Device Enrollment Program di Apple?

Il Device Enrollment Program fornisce un modo veloce e snello per distribuire i dispositivi Mac, iOS o tvOS di proprietà aziendale. Tramite un Mobile Device Managtement (MDM) come VMware AirWatch si può trovare una soluzione per la gestione unificata dei device e l’IT può:
• personalizzare le impostazioni del dispositivo;
• attivare e controllare i dispositivi;
• abilitare gli utenti a configurare i propri dispositivi out of the box.

Qual è la sfida aziendale che il Device Enrollment Program affronta?

Il Device Enrollment Program copre diversi requisiti critici per i dispositivi aziendali.
Innanzitutto, le organizzazioni risparmiano tempo e denaro eliminando i processi che coinvolgono il personale IT. DEP porta il tempo di configurazione a zero. La distribuzione di dispositivi aziendali con DEP significa gestire la configurazione in maniera automatica ed elimina la fase di preparazione.
In secondo luogo, i dispositivi iOS o macOS sono ottimizzati per gli utenti. Sulla base delle impostazioni configurate, gli utenti utilizzano un Setup Assistant (saltando qualsiasi schermata non necessaria). Gli utenti hanno bisogno solo di autenticarsi e non hanno quindi la necessità di essere esperti tecnici per ottenere i contenuti, le applicazioni e la configurazione della posta sui loro smartphone.
Infine, con il DEP, è possibile la supervisione dei dispositivi iOS over the air. Con la supervisione, gli amministratori hanno più controllo sul dispositivo e possono disattivare funzionalità come AirDrop, l’App Store e la modifica dell’account. Inoltre, il profilo MDM non può essere rimosso.

Quale ruolo svolge AirWatch nel Device Enrollment Program di Apple?

Per utilizzare il Device Enrollment Program, è necessario interagire tramite le funzionalità di un sistema MDM come quelle presenti in VMware AirWatch.
AirWatch si integra con il Device Enrollment Program, consentendo alle organizzazioni di importare automaticamente dispositivi nella console in base alla cronologia degli ordini.
Quindi, gli amministratori possono configurare facilmente le impostazioni, applicare profili, assegnare applicazioni e impostare le restrizioni che verranno installate automaticamente quando gli utenti tolgono dalla scatola i propri device.

Come posso partecipare al Device Enrollment Program di Apple?

Innanzitutto, iscriversi ad Apple e registrare le informazioni della propria organizzazione per creare un account e designare gli amministratori. Successivamente, configurare le impostazioni del dispositivo e le procedure di Setup Assistant nella console AirWatch. Poi è possibile spedire dispositivi direttamente agli utenti.

Quali sono i requisiti che deve avere il dispositivo per il Device Enrollment Program di Apple?

I dispositivi devono essere di proprietà aziendale e acquistati direttamente da Apple o tramite i rivenditori autorizzati di Apple al programma DEP.

Dove è disponibile il Device Enrollment Program?

Il programma Device Enrollment Program è disponibile in 34 paesi: Australia, Austria, Belgio, Brasile, Canada, Danimarca, Emitati Arabi, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Hong Kong, India, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Messico, Nuova Zelanda, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Singapore, Sud Africa, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Taiwan, Turchia e Ungheria.

Che cosa è disponibile per gli enti educativi con il Device Enrollment Program di Apple?

Sia Apple che AirWatch prestano particolare attenzione agli enti educativi. Con Apple School Manager (ASM), Apple ha fornito un portale che consente agli istituti di gestire e configurare i dispositivi.
Per supportare ASM, AirWatch ha progettato una sezione apposita della console per impostare la distribuzione dei dispositivi mobili che ottimizzare la gestione di insegnanti, studenti, classi, applicazioni e altro ancora. Dopo l’importazione dei dati da Apple School Manager, utilizzare AirWatch per:
• abbinare i dispositivi con studenti o classi;
• assegnare applicazioni (agli utenti o ai dispositivi);
• configurare la nuova applicazione, consentendo agli insegnanti di guidare l’apprendimento su iPads.

Per maggiori informazioni sul Device Enrollment Program visitate apple.com/business/dep/ e apple.com/education/it/

Fonte: VMware AirWatch

 

VMware Workspace ONE & AirWatch, le nuove versioni espandono il digital workspace

VMware Workspace ONE & AirWatch, le nuove versioni espandono il digital workspace

Con la nuova release VMware AirWatch potenzia ulteriormente la gestione centralizzata e multipiattaforma degli endpoint per Android, Apple e Windows 10, garantendo la sicurezza aziendale, il controllo degli accessi e introducendo miglioramenti alle app di Workspace ONE.
Se guardiamo alle tendenze del mercato e agli investimenti IT dei clienti, risulta chiaro un obiettivo chiave: dare ai dipendenti soluzioni semplici e sicure che promuovano la produttività e l’innovazione.
Con il lancio di VMware Workspace ONE l’anno scorso, VMware ha inaugurato una nuova era per l’end-user computing (EUC): l’area di lavoro digitale. Per chi è nuovo, Workspace ONE, la piattaforma pluripremiata di VMware, integra e unifica strettamente tre componenti principali:

  • VMware AirWatch per la gestione unificata degli endpoint
  • VMware Horizon per la distribuzione virtuale delle applicazioni
  • Gestione degli accessi e applicazioni

Il concetto di area di lavoro digitale finalmente dà ai dipendenti l’ambiente di lavoro di cui hanno bisogno: un metodo semplice per il consumatore e sicuro per l’azienda dove è possibile lavorare su qualsiasi dispositivo e su qualsiasi applicazione, ovunque.
Con l’approccio unificato l’IT deve avere: un accesso sicuro a qualsiasi applicazione (nativa, web e Win32) e la gestione semplice per tutti i dispositivi (computer portatili, desktop, mobili e things).

VMware è entusiasta di condividere la nuova versione di Workspace ONE e AirWatch che amplia lo spazio di lavoro digitale per le imprese e per gli utenti.

Diamo uno sguardo alle nuove funzionalità.

Gestione unificata degli endpoint che amplia le funzionalità Cross-Platform
Una piattaforma degli endpoint unificata (UEM) per un approccio olistico e concentrato sugli utenti per la gestione di tutti i dispositivi: mobile, desktop, laptop e Internet of Things (IoT). L’obiettivo per l’IT è quello di:

  • Avere una gestione centralizzata;
  • Semplificare l’esperienza degli amministratori;
  • Fornire i motori di automazione necessari per la gestione su larga scala.

Questo scopo si raggiunge attraverso 4 punti.

1. Android per enterprise semplice e sicuro
Aggiornamenti chiave di Android offrono un’esperienza utente chiavi in mano, semplificando la sicurezza e l’installazione di app e dispositivo. Con gli aggiornamenti in Workspace e AirWatch, l’IT può facilmente portare i dispositivi in modalità “WORK-MANAGED” con nuovi metodi di distribuzione. E’ stata semplificata la distribuzione di applicazioni con una più stretta integrazione di Google Play.
Inoltre, è stata agevolata la gestione per gli utenti finali, automatizzando i permessi e la configurazione delle applicazioni e introducendo politiche di password a livello di app.

2. Supporto esteso per Windows 10
VMware aiuta l’IT a:

  • Mantenere la conformità con le patch del più recente sistema operativo (OS).
  • Proteggere i dati memorizzati rendendo i dati illeggibili agli utenti non autorizzati.
  • Distribuire le applicazioni direttamente da un catalogo personalizzato della società in modalità silente al momento dell’iscrizione del dispositivo.

Nella versione 9.1 di AirWatch, vengono offerte nuove capacità per un controllo degli aggiornamenti del sistema operativo che supera le sfide connesse a patch fuori-rete e alla rigidità dei nuovi aggiornamenti di Windows come Service branches. Un nuovo cruscotto fornirà visibilità in tempo reale della conformità delle patch installate. Per migliorare ulteriormente la sicurezza, AirWatch 9.1 abilita automaticamente le configurazioni di BitLocker avanzate, eliminando la necessità di ulteriori strumenti di gestione di crittografia di Microsoft o di terze parti.
La nuova integrazione con Windows Store for Business offrirà licenze on-line, rendendo più facile per gli amministratori IT implementare qualsiasi applicazioni di Windows Store dallo store catalog aziendale di Workspace ONE.

3. Supporto per le prossime versioni di iOS e MacOS
Sono state sviluppate versioni aggiornate di AirWatch Software Development Kit (SDK), App wrapping engine, e productivity application per i prossimi aggiornamenti di iOS e MacOS.

4. Motore di regole integrato nel dispositivo appositamente ideato per gli endpoint rugged
Il nuovo motore di regole per i dispositivi rugged, consente all’IT di automatizzare azioni remote utilizzando le regole o le condizioni stabilite nella console AirWatch. Le condizioni del dispositivo come la batteria,  l’adattatore, la memoria e lo stato di connettività vengono memorizzati sul dispositivo, rendendo le azioni affidabili e in tempo reale.
Questo motore di regole basate su dispositivo è progettato per industrie specializzate e nei casi, come magazzini, impianti produttivi, piattaforme petrolifere e ospedali, in cui vengono utilizzati gli endpoint rugged.

Per un elenco completo delle nuove funzionalità di Workspace ONE e AirWatch tra cui nuova la nuova Common Criteria Certification, il supporto per i prossimi aggiornamenti di  iOS e MacOS, e miglioramenti alle  productivity apps di Workspace ONE, visitate il blog di VMware AirWatch.

Disponibilità
Workspace ONE e AirWatch 9.1 saranno disponibili questa primavera.

Fonte: VMware

Tavola rotonda con VMware AirWatch – Workspace ONE: Semplice per il consumatore e sicuro per l’azienda.

Tavola rotonda con VMware AirWatch – Workspace ONE: Semplice per il consumatore e sicuro per l’azienda.

Tavola rotonda con VMware AirWatch – Workspace ONE: Semplice per il consumatore e sicuro per l’azienda.

C.H. Ostfeld insieme a VMware vi invita a partecipare all’evento  “Workspace ONE: Semplice per il consumatore e sicuro per l’azienda” che si terrà mercoledi 3 Maggio 2017 dalle ore 9.30 alle 15:00 presso OPEN More Than Books™ Milano.

Questa tavola rotonda è rivolta a tutti i CIO di qualsiasi settore che desiderano approfondire i temi della business mobility sicura e integrata.

Oggi, grazie al modello di digital workspace, è possibile incrementare la produttività aziendale offrendo ai dipendenti un ambiente di lavoro di cui hanno bisogno: un metodo semplice per il consumatore e sicuro per l’azienda dove è possibile lavorare su qualsiasi dispositivo e su qualsiasi applicazione, ovunque.

Con VMware parleremo dunque della nuova versione di Workspace ONE che potenzia ulteriormente la gestione unificata e multipiattaforma degli endpoint di una azienda – mobile, desktop, laptop e Internet of Things (IoT)  –  per un approccio orientato all’utente.

REGISTRAZIONE                          AGENDA

 

 

 

Passaggio sicuro e strumenti di migrazione del Mobile Device Management (MDM)

Passaggio sicuro e strumenti di migrazione del Mobile Device Management (MDM)

Molte organizzazioni si ritrovano con più soluzioni per la gestione dei dispositivi mobili, computer, applicazioni e persino di IoT. Per aiutare la transizione dei clienti verso una piattaforma Unified Endpoint Management (UEM) completa, AirWatch sta offrendo una serie di servizi di migrazione dai  tradizionali MDM a VMware AirWatch. Inoltre, VMware ha ampliato il suo programma Safe Passage per aiutare i clienti di BlackBerry che ora devono migrare da Good for Enterprise con il  recente annuncio di fine vita e ha  lanciato uno strumento di migrazione MDM. Questi servizi semplificano il processo di transizione a VMware AirWatch con il minimo impatto per l’utente finale.

Fonte: VMware

Miglioramenti della produttività di VMware Workspace ONE

Miglioramenti della produttività di VMware Workspace ONE

VMware Workspace ONE si basa su AirWatch per fornire un approccio unificato alla gestione dei dispositivi. Con VMware Workspace ONE, l’IT  fornisce lo stesso accesso unificato agli utenti ed offre questo accesso tramite un app catalog semplice e sicuro a tutte le loro applicazioni su qualsiasi dispositivo. In questo annuncio, alcune nuove innovazioni uniche:

  • OS Mobile Application Management (MAM): Consente alle aziende di espandere il loro contenitore MAM sul dispositivo per qualsiasi applicazione, ma senza la gestione MDM tradizionale.
  • Policy di accesso continuo: Blocca immediatamente l’accesso alle applicazioni in uso, se i dispositivi non sono conformi, come quando si abbandona un’area beacon-enabled.
  • Capacità di riempimento del form della password: l’IT può ora estendere l’esperienza single sign-on (SSO) alle applicazioni web based  non-standard. Gli amministratori “insegnano” a Workspace ONE dove sono i nomi utente e le password all’interno di specifiche applicazioni web-based, e la nuova estensione Browser di Workspace ONE inserisce tali credenziali quando necessario.
  • Distribuzione di app interne: Attraverso il Workspace ONE app catalog, gli amministratori possono ora distribuire applicazioni sviluppate internamente ai dispositivi non gestiti senza caricarle in app store pubblici.
  • Accesso ai dispositivi basato sulla conformità: Per le applicazioni e i desktop VMware Horizon, l’IT ora può estendere il motore delle policy di  accesso di VMware per le applicazioni virtuali e desktop.
  • Reset self-service delle password: Dipendenti e collaboratori possono reimpostare le password direttamente all’interno di Workspace ONE senza coinvolgimento del reparto IT – risparmiando  tempo prezioso e risorse.

Fonte: VMWare

La nuova versione 9.0 di AirWatch e Workspace ONE creano il futuro del Digital Workspace

La nuova versione 9.0 di AirWatch e Workspace ONE creano il futuro del Digital Workspace

VMware annuncia importanti novità al Connect 2016 di Atlanta.

Il Connect di Atlanta serve sempre come il trampolino di lancio per innovazioni nel mondo della mobilità aziendale. Questo potrebbe essere il Connect più memorabile di sempre infatti sono stati rivelati tanti nuovi aggiornamenti e funzionalità che i team di ricerca e sviluppo hanno fatto negli ultimi mesi.

Tra gli annunci, ce ne sono quattro importanti che ci spingono ulteriormente verso l’era del digital workspace.

 

Giochi Preziosi adotta AirWatch per gestire le applicazioni mobili e i cataloghi digitali

Giochi Preziosi adotta AirWatch per gestire le applicazioni mobili e i cataloghi digitali

L’utente
Giochi Preziosi è un gruppo leader in Italia nella produzione e  commercializzazione di giocattoli e prodotti per bambini. La distribuzione capillare, l’ampia gamma di prodotti e la ricca diversificazione merceologica  hanno consentito all’azienda di distinguersi dalla concorrenza e posizionarsi  tra i maggiori player mondiali. Tra i prodotti di punta del marchio ci sono il famoso Cicciobello, i Gormiti e il personaggio Peppa.

La sfida
I cataloghi dei prodotti sono una componente importante della strategia marketing di Giochi Preziosi, in quanto consentono alla forza vendita di  mostrare l’offerta completa a clienti, partner e rivenditori internazionali. Tuttavia, la modifica e la stampa i cataloghi è un processo lungo e  costoso. Inoltre, non è sempre possibile includere informazioni di prodotto aggiornate al momento della stampa, poichè alcuni prodotti si trovano ancora in fase di perfezionamento.

Per ridurre i costi e consentire la modifica dei cataloghi anche dopo la loro pubblicazione, Giochi Preziosi ha deciso di rendere i cataloghi di prodotto digitali.
Guardando alla mobilità, l’azienda ha in seguito introdotto dispositivi mobili, per semplificare la gestione delle operazioni. In breve tempo, l’azienda si è però resa conto dei limiti legati ad una gestione in-house dei dispositivi, tra cui l’impossibilità di aggiornare i contenuti in remoto “over-the-air” o modificare i profili sui dispositivi quando non collegati ad un computer fisso.

La soluzione
Per soddisfare le proprie esigenze di mobilità, Giochi Preziosi ha valutato una serie di  fornitori per la gestione della mobilità e ha selezionato AirWatch® by VMware® per la sua facilità d’uso e la completezza della soluzione. Inizialmente, AirWatch è stato implementato a livello internazionale su un numero iniziale di 100 dispositivi, in prevalenza tablet iOS.  Sulla base della sua esperienza positiva con AirWatch, l’IT prevede di implementare altri dispositivi ai dipendenti.

Leggi la case history completa

Download “airwatch-case-study-giochipreziosi-it.pdf” airwatch-case-study-giochipreziosi-it.pdf – Scaricato 110 volte – 157 KB

Zambon sceglie AirWatch – Case Stories

Zambon sceglie AirWatch – Case Stories

Zambon sceglie AirWatch per semplificare la gestione dei dispositivi mobili aziendali

Airwatch Case Stories – leggi come alcune società italiane hanno implentato la soluzione per Mobile.

Il cliente
Zambon è una realtà imprenditoriale italiana che da 108 anni opera nell’industria chimica e farmaceutica in tre aree terapeutiche: respiratorio, dolore e donna. Il Gruppo Zambon, che ha sede centrale a Milano, impiega oggi più di 2.600 collaboratori ed è forte di 21 filiali all’estero e prodotti venduti in 73 Paesi.

La sfida
Nel 2011, il gruppo Zambon ha deciso di adottare un modello mobile, dotando la forza di vendita di iPad per favorire un lavoro più efficiente e l’esecuzione di operazioni sul campo. Per via del gran numero di dati riservati coinvolti, si è reso necessario adottare una soluzione mobile per proteggere il flusso di informazioni e per consentire alla forza vendita di accedere in maniera sicura ai documenti ed alle applicazioni tramite i propri dispositivi. Uno strumento di questo tipo era anche necessario  per distribuire le applicazioni interne.

La soluzione
Zambon ha effettuato una ricerca sui fornitori di soluzioni di enterprise mobility management ed analizzato i principali player mondiali presenti negli studi di Gartner, tra cui figurava AirWatch in posizione di leadership. L’implementazione della soluzione AirWatch ha richiesto poco più di due settimane ed una sola persona del team informatico di Zambon.

Leggi la case Study completa

Download “it-airwatch-zambon.pdf” it-airwatch-zambon.pdf – Scaricato 142 volte – 221 KB

Fonte: VMware AirWatch

MDM semplice in pochi minuti: VMware rilascia AirWatch Express

MDM semplice in pochi minuti: VMware rilascia AirWatch Express

VMware, leader globale nelle infrastrutture cloud e mobilità aziendale, ha rilasciato AirWatch Express, una soluzione in cloud per la gestione dei dispositivi mobili (MDM) progettata per rendere tali dispositivi operativi velocemente. AirWatch Express rende facile in pochi secondi distribuire app, configurare e-mail e  connessione Wi-Fi, consentendo nel contempo la crittografia dei dati e la sicurezza che sono necessarie negli ambienti di oggi.

AirWatch Express è una soluzione MDM semplificata ed economicamente vantaggiosa, costruita sulla stessa piattaforma VMware AirWatch, la soluzione leader nella gestione della mobilità aziendale. Con questa soluzione semplificata, le organizzazioni medio piccole sono in grado di proteggere la loro azienda, rendendo sicuri  i dispositivi in pochi click.

“La continua trasformazione della mobilità ha fatto si che  l’endpoint mobile sia  diventato il dispositivo di utilizzo principale per molte aziende, e queste stesse organizzazioni stanno lottando per tenere il passo con la proliferazione di dispositivi e applicazioni. La verità è che la gestione dei dispositivi mobili può essere un processo complicato “, ha detto Blake Brannon, vice presidente del Product Marketing e End-User Computing VMware. “Senza la necessità di specifiche conoscenze tecniche o personale IT aggiuntivo, AirWatch Express permette alle aziende di supportare una forza lavoro mobile sempre più in crescita.” Le aziende con uffici IT piccoli o nessun ufficio IT hanno gli stessi bisogni di telefonia mobile delle grandi imprese e AirWatch Express è una soluzione conveniente e intuitiva che non richiede un impegnativo set up o formazione per tenere il passo con il ritmo veloce della tecnologia mobile.

La soluzione basata su cloud offre un’esperienza MDM intuitiva ed è disponibile per iOS, MacOS, Android e Windows 10.

AirWatch Express prende anche in considerazione i rischi della sicurezza associati ai dipendenti che utilizzano  i propri smartphone, tablet e computer portatili per motivi di lavoro. AirWatch Express riduce i rischi, consentendo alle aziende di controllare le configurazioni, prevenire la perdita di dati, cancellare da remoto i dati aziendali sul dispositivo in caso di smarrimento o furto, e altro ancora. AirWatch Express è il punto di partenza  per il programma di mobilità aziendale di un’azienda. Nel caso le necessita’ aziendali crescano e nasca l’esigenza di una soluzione avanzata, i clienti possono semplicemente effettuare un aggiornamento.

Fonte: VMware AirWatch

C.H. Ostfeld è diventata VMware Enterprise Solution Provider!

C.H. Ostfeld è diventata VMware Enterprise Solution Provider!

C.H. Ostfeld è diventata VMware Enterprise Solution Provider portando così la propria collaborazione con VMware ad un livello ancora più importante.

Questo testimonia la nostra grande competenza nei prodotti e soluzioni di:

  • Enterprise Mobility
  • Desktop Virtualization
  • Cloud Deploy
  • On premise Deploy.

La certificazione di Enterprise Solution Provider della VMware viene riservata ai partner che completano i corsi di formazione e aggiornamento permettendo di apportare un elevato valore aggiunto alle soluzioni di VMware.

Tutto questo porta la nostra società  ad offrire riconosciute competenze tecnologiche avanzate nonché abilità di progettazione e assistenza pre e post vendita in grado di soddisfare qualsiasi necessità dei nostri clienti.