ITRP – White Paper

ITRP – White Paper


Nome (richiesto)

Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Societa' (richiesto)

Indirizzo

Citta'

Provincia

CAP

Nazione

Telefono (richiesto)

Fax


  

 

Posted in old
ITRP – Service Management per le multinazionali

ITRP – Service Management per le multinazionali

ITRP è un’applicazione di service management di classe enterprise realizzata appositamente per le società multinazionali. Oltre alle ovvie necessità di operare in diverse zone temporali e in più lingue, le multinazionali hanno esigenze ITSM più sofisticate.

Queste esigenze sono raramente considerate all’inizio di un’iniziativa di service management regionale o globale. Una ad una si trasformano in grandi sfide man mano che il processo avanza.

Ci sono 5 rischi che le soluzioni Toolbox di ITSM, sia on-premise che in SaaS, non sono in grado di superare. Sono la ragione per cui la maggior parte delle implementazioni ITSM multi-paese sono solo in parte efficaci.

Le capacità uniche che ITRP offre per affrontare queste sfide non possono essere aggiunte ad altre applicazioni di IT Service Management personalizzandole. Questo perchè più le applicazioni vengono personalizzate più diventano lente (vedere sfida n. 2).

Focalizzandosi specificamente sulle organizzazioni multinazionali, ITRP è diventata l’unica soluzione ITSM che risponde alle lore esigenze avanzate. E lo realizza out-of-the-box!

Scopri le 5 sfide, scarica il white paper Service Management for Multinationals e assicurati che la tua organizzazione sia preparata ad affrontarle.

Fonte: ITRP

Mobile Data Report di Wandera – le ultime tendenze sull’utilizzo dei dati mobili aziendali

Mobile Data Report di Wandera – le ultime tendenze sull’utilizzo dei dati mobili aziendali

Wandera è entusiasta di annunciare che ha appena pubblicato il proprio Mobile Data Report. Il loro report offre le principali chiavi di lettura necessarie alle società nell’ambito della mobilità aziendale.

Cosa è il Mobile Data Report?

Il MDR è il primo rapporto al mondo puramente focalizzato sull’utilizzo del traffico dati mobili aziendali.

Fornisce un’analisi completa sulla sicurezza dei dati mobili e sulle tendenze nell’utilizzo del traffico dati in tutta la loro rete globale di dispositivi mobili aziendali.
I dispositivi sono, ovviamente, dispositivi corporate (per lo più di proprietà aziendale e BYOD) utilizzati a livello nazionale e in roaming. I tipi di dispositivi vanno da Apple, a Samsung Android a Windows Mobile 10.

Il rapporto di giugno è suddiviso in due sezioni. La prima parte è focalizzata sulla sicurezza mentre la seconda parte si concentra sull’utilizzo del traffico dati.
Il rapporto esamina i primi cinque malware mobili che hanno colpito nel mese di giugno, i diversi tipi di perdite di dati rilevate e il rischio nell’utilizzare sistemi operativi obsoleti in dispositivi mobili. Analizza anche l’utilizzo di cellulari per tipo di dispositivo e contenuto e esamina le abitudini dei dipendenti rispetto all’utilizzo del traffico dati nazionale e in roaming.

Se non hai tempo per leggere l’intero rapporto, ecco un breve riepilogo delle più importanti informazioni che sono emerse nel MDR di giugno 2017.

Sicurezza

Le perdite di dati più comuni a giugno sono state la geolocalizzazione seguita dalle e-mail, username e password.
L’app più significativa nella perdita di dati identificata dal team di Wandera era l’applicazione mobile PanicGuard.
I sistemi operativi obsoleti presentano vulnerabilità all’interno delle flotte aziendali di device mobili. Il 37% dei dipendenti utilizza un sistema operativo Apple obsoleto, mentre l’80% degli utenti non ha effettuato l’ultimo aggionamento del sistema operativo Android.

Utilizzo

I dispositivi mobili Windows 10 sono stati quelli più utilizzati per il traffico dati a giugno. In media sono passati 82 MB di dati al giorno, notevolmente maggiore rispetto ad iPhone o dispositivi Android Samsung.
Il 40% dei dati globali di telefonia mobile di giugno è stato consumato da apps e siti web di video, foto e social media.
Nel corso di giugno, la categoria video e foto ha utilizzato il 22% del traffico dati nazionale, ma solo il 9% di quello roaming.

Effettua il download del Mobile Data Report di Giugno 2017

Download “Mobile Data Report June2017.pdf” Mobile_Data_Report_June2017.pdf – Scaricato 38 volte – 2 MB

Fonte: Wandera

 

Trasforma l’IT con VMware Workspace ONE

Trasforma l’IT con VMware Workspace ONE

E’ un’epoca di rottura, di cambiamenti di tecnologie, di concorrenza crescente e aumento delle minacce alla sicurezza. I dipendenti sono diventati nomadi digitali, costantemente alla ricerca di nuovi strumenti e tecnologie per lavorare con successo da qualsiasi luogo e chiedono una maggiore scelta e semplicità per competere in un mondo in rapido cambiamento. Ogni giorno porta nuove sfide e, per le organizzazioni che si adeguano, nuove possibilità.

VMware Workspace ONE è la piattaforma aziendale sicura che si allinea con le esigenze aziendali, trasformando l’IT con:

  • Una soluzione unificata che rompe le tecnologie tradizionali e permette di distribuire le applicazioni su qualsiasi dispositivo.
  • Una piattaforma per gestire e proteggere tutti gli endpoint facilmente.
  • Un application catalog facile da usare che rende autonomi gli utenti grazie a funzioni self-service flessibili, su misura per il vostro business.

Si tratta di un’epoca di rottura. Abbracciate le possibilità di trasformare l’IT con Workspace ONE.

Per maggiori informazioni contattaci direttamente

Fonte: VMware

Internet può diventare la nuova rete (sicura) aziendale?

Internet può diventare la nuova rete (sicura) aziendale?

La slide iniziale del summit Gartner Security and Risk Management Summit svolto dal 12 al 15 giugno al National Harbor, Maryland, ha evidenziato la (apparente) semplice distinzione tra Buono e Cattivo e ci si è interrogati se possiamo davvero distinguere tra i due quando si tratta di individuare un malware. Anche con numerose soluzioni di sicurezza avanzate che monitorano sia la rete che l’endpoint, è sempre più difficile, se non impossibile, individuare e arrestare il 100% degli attacchi informatici prima che possano creare danni.
Se questo è veramente il caso, allora forse è il momento di cambiare la nostra mentalità su come il contenuto di Internet viene utilizzato sul posto di lavoro. Una cosa è certamente chiara: praticamente tutti i dipendenti hanno bisogno di navigare in Internet per eseguire il proprio lavoro quotidiano. Sono lontani i giorni in cui l’accesso era riservato a pochi.

Ecco un pensiero interessante: se la stragrande maggioranza dei dipendenti sta usando Internet, forse dovremmo smettere di realizzare reti sicure dedicate e semplicemente assicurare che Internet sia accessibile in modo sicuro. Può questo essere fatto?

Secondo Neil Macdonald, Gartner VP & Distinguished Analyst, il Remote Browsing è una delle tecnologie di sicurezza informatica più calde del 2017. Il Remote Browsing fornisce ai dipendenti aziendali un modo sicuro per accedere a Internet, con spese IT minime e zero impatto sull’esperienza utente. Aggiungete a questo l’utilizzo di contenitori “usa e getta” che garantiscono prestazioni rapide ed eliminano la persistenza del malware, e l’utilizzo di Linux come sistema operativo sicuro per navigare e otterrete una formula vincente.

Quindi, cosa ne pensate – può Internet pubblico “sostituire” la rete aziendale sicura?

Per maggiori informazioni: http://www.ericomshield.com oppure contattaci direttamente

Fonte: Ericom Software