Sopravvivere alla recessione: 5 modi per gestire i costi IT con Lansweeper

Sopravvivere alla recessione: 5 modi per gestire i costi IT con Lansweeper

Sopravvivere alla recessione: 5 modi per gestire i costi IT con Lansweeper

Non si può nascondere la verità: nel 2022 ci stiamo avviando verso una recessione. Ci sono tutti i segnali, tra cui il calo del PIL combinato con l’inflazione e l’aumento dei tassi di interesse, la riduzione dei tassi di occupazione e dei redditi.

Secondo i ricercatori della HBR, il 17% delle 4.700 aziende pubbliche “se la sono vista brutta” durante le precedenti recessioni, fallendo, tornando allo stato privato o venendo acquisite da aziende più grandi e più performanti. Tuttavia, il 9% delle aziende ha aumentato le vendite e i profitti di circa il 10%. Come? Sono uscite dalla modalità di sopravvivenza e hanno preso decisioni finanziarie intelligenti che hanno dato i loro frutti.

Le aziende di oggi spendono una parte significativa del loro fatturato in tecnologie informatiche e quando i costi relativi alle apparecchiature e alle operazioni IT sfuggono di mano, i conti possono davvero lievitare. Ecco perché la gestione efficace delle risorse tecnologiche è fondamentale in un periodo di recessione: ad esempio, Gartner ha rilevato che le aziende possono ridurre i costi del software fino al 30% grazie alle best practice di gestione IT.

Man mano che le aziende adottano nuove tecnologie e asset per supportare le iniziative di trasformazione digitale e che la spesa per la tecnologia aumenta, le soluzioni che consentono una gestione completa degli asset tecnologici – l’evoluzione dell’IT Asset Management (ITAM) – possono offrire una riduzione e un’ottimizzazione dei costi IT significativa e quantificabile.

Un nuovo approccio all’ITAM: Technology Asset Intelligence

La Technology Asset Intelligence (TAI) supera l’ITAM tradizionale fornendo dati attraverso funzionalità avanzate di discovery e inventario IT per supportare in modo affidabile non solo ogni scenario IT, ma anche ogni scenario aziendale. L’obiettivo è l’ottimizzazione dei costi per l’intera organizzazione. Questo approccio offre risparmi sostanziali nel lungo periodo. Per mettere in pratica questa teoria, abbiamo raccolto 5 modi in cui Lansweeper può aiutare a ottimizzare le strategie di riduzione dei costi IT, ogni volta illustrati da un caso reale di un cliente.

  1. Eliminazione dei processi manuali

In passato, il processo di tracciamento delle risorse IT è stato per lo più manuale e ha comportato l’utilizzo di fogli di calcolo con informazioni e mappature di rete obsolete. I processi manuali portano a un reporting impreciso sull’hardware specifico dei dispositivi e sul software non gestito, il che non solo complica la gestione delle spese, ma può essere disastroso per la produttività, la conformità e, in ultima analisi, i profitti di un’organizzazione. Una soluzione ITAM dedicata può eliminare i costosi processi manuali con funzioni di scansione automatica, avvisi e reportistica per aumentare l’accuratezza e la produttività.

Alexandr Chsherbov gestisce l’infrastruttura IT dello stabilimento ArcelorMittal di Temirtau, oltre a quella delle filiali e delle miniere dell’azienda. Si tratta di circa 5.000 PC, 500 server e una serie di dispositivi di tecnologia operativa (OT) utilizzati negli impianti di produzione. La gestione efficiente di tutti questi asset era una sfida con la soluzione precedente, perché la discovery era lenta e non forniva una copertura completa del patrimonio IT.

“Le informazioni diventavano rapidamente obsolete, il che non solo metteva a rischio la nostra organizzazione, ma comportava anche un eccessivo dispendio di risorse operative, dato che ci affidavamo a processi manuali per tracciare e mantenere dati accurati sulle risorse”, ha dichiarato Chsherbov. “Avevamo bisogno di uno strumento più potente che automatizzasse la gestione degli asset e ci permettesse di ottimizzare i costi”. Leggete il case study completo.

“Lansweeper ci aiuta a individuare e affrontare le opportunità di ottimizzazione dei costi e a eliminare le attività manuali, non solo riducendo i costi operativi, ma anche facilitando la risoluzione dei problemi che possono avere un impatto sulla capacità della nostra organizzazione di operare in modo efficiente.” Alexandr Chsherbov, IT Infrastructure Team Lead, ArcelorMittal Temirtau

  1. Rafforzare la sicurezza informatica

Nel 2021 gli attacchi informatici e le violazioni di dati sono aumentati del 15,1% rispetto all’anno precedente e nei prossimi due anni gli attacchi di social engineering e ransomware diventeranno sempre più sofisticati. Solo nel secondo trimestre del 2022, gli utenti di Internet di tutto il mondo hanno subito circa 52 milioni di violazioni di dati. Il punto è che non si può proteggere ciò che non si vede. Le risorse dimenticate o non utilizzate possono essere dotate di software obsoleto o addirittura di malware, creando vulnerabilità di sicurezza che possono portare a enormi perdite finanziarie e a dati compromessi.

La maggior parte delle organizzazioni non dispone di un inventario completo e accurato delle risorse tecnologiche e quindi non è in grado di comprendere o proteggere la superficie di attacco. Il Cyber Asset Attack Surface Management (CAASM) è essenziale nell’azienda moderna e Lansweeper consente un CAASM efficace aiutando le organizzazioni a comprendere la superficie di attacco, a minimizzare i rischi e a rafforzare la sicurezza informatica generale.

Per combattere questo rischio, Herman Miller ha implementato Lansweeper che ha aumentato la visibilità del suo complesso ambiente IT. L’organizzazione IT beneficia di oltre 100 report personalizzati di Lansweeper che utilizza per tenere informato il CIO in ogni momento. Scoprite come lo realizzano. 

“Lansweeper fornisce informazioni dettagliate su un incidente di sicurezza in pochi minuti, consentendoci un incredibile risparmio di tempo e aiutandoci a ridurre o eliminare i potenziali danni”. Kristopher Russo, Information Security Analyst Architect, Herman Miller

  1. Semplificare i report

La capacità di Lansweeper di accedere facilmente ai dati importanti riduce le difficoltà di reporting ed elimina gli errori umani. Il tempo dedicato alla compilazione di report dettagliati e al recupero dei dati per le verifiche di sicurezza si riduce drasticamente, dando al personale IT più tempo da dedicare ad altre attività mission-critical.

In Radisson, i singoli team IT di ogni hotel utilizzavano Lansweeper per rilevare e inventariare le proprie risorse IT. Tuttavia, a livello globale, mancava una visione olistica dell’intero patrimonio IT. “Ogni volta che avevamo bisogno di informazioni dagli hotel, dovevamo contattarli singolarmente e loro ci inviavano i dati in vari formati, come fogli Excel, che sono soggetti a errori”, ha dichiarato Ben Vrijsen, Manager IT Field Services EMEA di Radisson, “Questo rendeva difficile consolidare i dati per visualizzarli e analizzarli in modo olistico”. Leggete il case study

“Il risparmio di tempo e di costi che otteniamo utilizzando Lansweeper Cloud per raccogliere e consolidare tutti i dati sulle risorse tecnologiche in tutte le nostre proprietà è sostanziale. Otteniamo informazioni senza precedenti che ci aiutano a ottimizzare la spesa e le prestazioni IT in tutta l’azienda”. Ben Vrijsen, Manager IT Field Services EMEA in Radisson.

  1. Prepararsi agli audit

Per massimizzare il ROI dei contratti software aziendali, sapere esattamente quante licenze si stanno utilizzando è essenziale per la reportistica, altrimenti si rischia di finire per pagare per licenze inutilizzate. Inoltre, nell’odierno ambiente di lavoro ibrido, molti analisti del settore ritengono che le attività di audit aumenteranno. È fondamentale essere preparati in anticipo, mantenendo un inventario aggiornato in caso di controlli a sorpresa. Lansweeper esegue una scansione continua e automatica del vostro ambiente, in modo da avere sempre a portata di mano un inventario completo e accurato. Lansweeper rivela anche licenze mancanti e aiuta a ridurre il rischio di incorrere in multe e a prevedere i costi per diventare completamente conformi.

Dopo che Greenyard ha iniziato a utilizzare Lansweeper, il team IT ha scoperto 400 licenze Microsoft in più rispetto a quelle necessarie, a causa di persone che avevano lasciato l’azienda e di team IT locali che avevano trascurato di disattivare le macchine o eliminare le licenze. Inoltre, Lansweeper ha scoperto una serie di server che erano rimasti inattivi, sprecando risorse. “Grazie a Lansweeper, che fornisce un inventario completo e accurato dei nostri asset software e hardware, siamo in grado di identificare gli sprechi e di rinegoziare i contratti di licenza per ottimizzare i costi IT”, ha dichiarato Luc Verbist, CIO di Greenyard. Leggete il case study.

“Con Lansweeper, ora abbiamo una visione chiara al 100% di ciò che abbiamo in esecuzione in tutti i nostri siti. Questa visione e visibilità è stata fondamentale per aiutare l’azienda a eliminare gli sprechi e ottimizzare i costi”. Luc Verbist, CIO, Greenyard

  1. Massimizzare la visibilità dell’infrastruttura

Il monitoraggio del ciclo di vita delle risorse IT fornisce ai CIO e ai professionisti IT dati critici per le strategie finanziarie, di inventario, contrattuali e di gestione del rischio. Una soluzione che abbia l’ITAM come funzionalità principale può aggiornare automaticamente e con precisione gli inventari IT che, a loro volta, aiutano i decision maker a comprendere i flussi di lavoro e a determinare quali asset devono essere acquistati, ridistribuiti o dismessi. Poiché gli strumenti ITAM tengono traccia di ogni operazione e delle reti, dei dispositivi e degli utenti coinvolti, consentono agli amministratori di sistema di avere più tempo per analisi di alto livello e aiutano a identificare e ridurre l’impatto delle violazioni.

Cerner Corporation utilizza Lansweeper per conoscere non solo il numero di risorse negli ambienti gestiti, ma anche le patch, gli aggiornamenti, le correzioni e le altre attività di manutenzione necessarie, aiutando ad allocare meglio il personale e a controllare i costi. Leggete il case study.

“Sapevo che Lansweeper ci avrebbe fornito i dati relativi ai sistemi e ai software installati, in modo da poter gestire i costi IT e garantire che i nostri clienti ottengano il massimo valore dalla loro infrastruttura”. Phil Blankenstein, IT Manager, Cerner Corporation

Scoprite come il ROI di TAI può compensare le perdite durante una recessione

Sebbene non possiamo controllare gli eventi internazionali che hanno un impatto sulla nostra stabilità economica, possiamo controllare i costi interni e la gestione efficace del vostro patrimonio IT è un ottimo punto di partenza. Se affrontata in modo olistico, la TAI offre spunti e strategie per migliorare le inefficienze e la produttività dell’intera organizzazione, aiutando a ottimizzare gli investimenti e a tagliare le spese inutili.

Fonte: Lansweeper