WorkSpace ONE – (On-Premises) Aggiornamento script APNs

WorkSpace ONE – (On-Premises) Aggiornamento script APNs

(On-Premises) Il 26 Novembre 2018 scadono i certificati che vengono usati dalla console Workspace ONE / Airwatch.
Senza il rinnovo non sarà possibile mandare messaggi push alle applicazioni VMWare.
Chi è in possesso di Workspace ONE UEM (il nuovo nome di Airwatch) On-Premises deve aggiornare i certificati APNs mediante la script DB che potete scaricare qui di seguito:

Link

Nessun Impatto per chi utilizza il sistema in SAAS.

 

Fine del supporto del content gateway VMware su Windows e Linux

Fine del supporto del content gateway VMware su Windows e Linux

Vi inoltriamo l’informazione ricevuta da VMWare (che riportiamo nell’articolo qui di seguito) riguardante la dismissione del Content Gateway per Windows e Linux a partire dall’8 Ottobre 2019.
Questo ruolo è stato sostituito dal sistema UAG (Unified Access Gateway) che include anche il Tunnel (Proxy e VPN), il broker di Horizon ed un sistema di reverse proxy autoritativo.

Continue reading “Fine del supporto del content gateway VMware su Windows e Linux” »

Modifiche alle notifiche Boxer per Android

Modifiche alle notifiche Boxer per Android

A partire dal 1° novembre 2018, Google richiede che tutti gli aggiornamenti delle applicazioni abbiano come target Android 8.0, che introduce i Limiti di esecuzione in background per le applicazioni Android di terze parti.
Questo requisito limita l’attività in background di VMware Boxer e le notifiche e-mail agli utenti non saranno possibili senza l’ausilio della componente VMware Email Notification Service 2 (ENS2).
Puoi trovare ulteriori informazioni sui nuovi requisiti di aggiornamento delle app di Google qui.
Consigliamo, inoltre, di verificare anche la modalità in cui le vostre applicazioni interne e pubbliche eseguono le operazioni in background siano compatibili con le nuove indicazioni di Google.

Questa nuova impostazione Android ha quindi un impatto sui vostri utenti, in particolare:

  • Per garantire un’esperienza soddisfacente con VMware Boxer per Android, sarà richiesto ENS2 per la consegna di nuove notifiche email.
  • ENS2 fornisce nuove notifiche e-mail solo per la cartella di posta in arrivo principale.
    Nota: il supporto della sottocartella della posta in arrivo è pianificato per un miglioramento futuro.
  • Il supporto ENS2 per Android è in fase di sviluppo attivo ed è pianificato per essere disponibile in genere prima del 1° novembre 2018, con una versione beta pianificata per i primi di ottobre.
  • ENS2 per Android richiede una versione aggiornata di VMware Boxer per Android.
  • Gli aggiornamenti a VMware Boxer per le impostazioni di configurazione Android dovranno essere eseguiti nella console UEM Workspace ONE per le distribuzioni ENS2 ospitate esistenti.
  • Un aggiornamento al server ENS2 sarà richiesto per le implementazioni ENS2 On-Premise esistenti.
  • Legacy ENS1 non verrà aggiornato per supportare VMware Boxer per Android.

Per ulteriori informazioni su VMware Email Notification Service 2 che include una guida all’installazione ed alla configurazione, fare riferimento alla pagina del prodotto ENS2 qui.

Nessun Impatto per chi utilizza il client nativo del sistema (Compreso Gmail app)

(Articolo originale VMware)

La rivoluzione del Digital Workspace è guidata dai dipendenti

La rivoluzione del Digital Workspace è guidata dai dipendenti

VMware ha recentemente presentato il rapporto annuale sullo stato delle tecnologie per il digital workspace e il loro impatto sulle aziende. Il report rivela che in Italia i dipendenti “empowered”, coloro ai quali viene concesso un maggiore accesso alle applicazioni che preferiscono e con le quali devono svolgere il proprio lavoro, hanno quasi quattro volte più probabilità di registrare un vantaggio nella propria produttività e di spendere il 20% in meno di tempo sui processi manuali.

La ricerca, condotta in collaborazione con Forbes Insights a settembre 2017 tra 2.158 CIO e utenti finali di aziende in 16 paesi in tutto il mondo (tra cui 1.107 in 10 paesi dell’EMEA), mette in evidenza che i CIO stanno riconoscendo il potere delle prestazioni delle tecnologie e applicazioni digitali nelle mani dei loro impiegati. In Italia, quasi il doppio dei dipendenti “empowered” afferma che le applicazioni sono molto importanti per accelerare il processo decisionale rispetto ai dipendenti tradizionali (76% rispetto al 42%).

Questa responsabilizzazione, stando ai risultati, ha un’influenza diretta sulle performance dell’azienda: la maggioranza dei CIO dell’area EMEA (89%) ritiene che le entrate possano aumentare del 5% in tre anni quando ai dipendenti viene data disponibilità e accesso alle app da parte della propria azienda.

Inoltre, fra i dipendenti “empowered” in Italia la collaborazione aumenta del 17,5% rispetto ai dipendenti tradizionali e, segno evidente di essere al centro di questa rivoluzione digitale app-centrica, i dipendenti “empowered” stanno acquistando le applicazioni da utilizzare al lavoro in autonomia: in EMEA, una app su cinque è stata portata in azienda dal dipendente stesso[1].

“Uno dei cambiamenti più significativi nel business è stata la migrazione di potenti tecnologie nelle mani del dipendente, con le applicazioni che diventano una parte fondamentale della sua giornata lavorativa e con una capacità molto più ampia di svolgere il proprio ruolo in modo intelligente”, commenta Alberto Bullani, Country Manager VMware Italia. “Mentre le aziende gareggiano per ottenere un vantaggio competitivo attraverso la tecnologia, la capacità di fornire ai dipendenti le informazioni di cui hanno bisogno, guidata dalla domanda nelle applicazioni, unita a una cultura incentrata sulla fiducia, l’accessibilità e la collaborazione sarà fondamentale per avere dipendenti il più possibile produttivi”.

Il personale di bordo di Lufthansa Cargo, una consociata interamente controllata di Deutsche Lufthansa AG e compagnia aerea internazionale, utilizza un sistema elettronico di flight bag (EFB) a bordo degli aerei, fornendo loro un accesso rapido e facile alle carte aeronautiche, informazioni aeroportuali, informazioni sul percorso, bollettini meteorologici e molto altro. “I dispositivi mobili ci consentono di fornire rapidamente ai dipendenti aggiornamenti, nuove app e nuovi approcci, facendo risparmiare denaro all’azienda”, ha dichiarato Sven Gartz, Capitano e Responsabile delle operazioni di volo IT. di Lufthansa Cargo.

È necessario un cambiamento culturale

Offrire ai dipendenti l’accesso ad applicazioni employee-centric altamente accessibili, utilizzate per la condivisione delle conoscenze, la collaborazione con i colleghi o la gestione dei progetti è essenziale per una trasformazione digitale efficace e di successo. Solo con questa potente combinazione tra iniziative dei dipendenti e fiducia del management, le organizzazioni saranno in grado di creare una cultura in cui la trasformazione digitale inizi ad avere un impatto reale sul business.

In Italia, i dipendenti “empowered” sono più inclini a valutare i loro datori di lavoro come leader nella trasformazione digitale rispetto agli altri dipendenti (32% rispetto al 21%) e hanno una probabilità tre volte maggiore di dichiarare che la loro azienda è diventata un luogo di lavoro più desiderabile (il 64% rispetto al 21%).

Le applicazioni aziendali e le soluzioni di produttività spingono i dipendenti a ottenere più di quanto abbiano mai avuto e a prendere decisioni basate sulla quantità di informazioni e app che hanno a portata di mano. Rendere le app altamente accessibili da qualsiasi dispositivo alimenta una vera differenza di prestazioni. Anche se siamo abituati al fatto che “applicazioni di livello enterprise” siano lo standard di fatto all’interno della forza lavoro, le aziende ora devono tenere in considerazione come le app debbano essere per rispondere alle esigenze della forza lavoro, così da contribuire a guidare una reale trasformazione nella giornata lavorativa di un individuo.

[1] https://www.vmware.com/company/news/releases/vmw-newsfeed.VMware-Report-Links-Empowered-Employees-with-Measurable-Business-and-Individual-Performance-Gains.2192971.html

 

Fonte: VMware

VMware Workspace ONE & AirWatch, le nuove versioni espandono il digital workspace

VMware Workspace ONE & AirWatch, le nuove versioni espandono il digital workspace

Con la nuova release VMware AirWatch potenzia ulteriormente la gestione centralizzata e multipiattaforma degli endpoint per Android, Apple e Windows 10, garantendo la sicurezza aziendale, il controllo degli accessi e introducendo miglioramenti alle app di Workspace ONE.
Se guardiamo alle tendenze del mercato e agli investimenti IT dei clienti, risulta chiaro un obiettivo chiave: dare ai dipendenti soluzioni semplici e sicure che promuovano la produttività e l’innovazione.
Con il lancio di VMware Workspace ONE l’anno scorso, VMware ha inaugurato una nuova era per l’end-user computing (EUC): l’area di lavoro digitale. Per chi è nuovo, Workspace ONE, la piattaforma pluripremiata di VMware, integra e unifica strettamente tre componenti principali:

  • VMware AirWatch per la gestione unificata degli endpoint
  • VMware Horizon per la distribuzione virtuale delle applicazioni
  • Gestione degli accessi e applicazioni

Il concetto di area di lavoro digitale finalmente dà ai dipendenti l’ambiente di lavoro di cui hanno bisogno: un metodo semplice per il consumatore e sicuro per l’azienda dove è possibile lavorare su qualsiasi dispositivo e su qualsiasi applicazione, ovunque.
Con l’approccio unificato l’IT deve avere: un accesso sicuro a qualsiasi applicazione (nativa, web e Win32) e la gestione semplice per tutti i dispositivi (computer portatili, desktop, mobili e things).

VMware è entusiasta di condividere la nuova versione di Workspace ONE e AirWatch che amplia lo spazio di lavoro digitale per le imprese e per gli utenti.

Diamo uno sguardo alle nuove funzionalità.

Gestione unificata degli endpoint che amplia le funzionalità Cross-Platform
Una piattaforma degli endpoint unificata (UEM) per un approccio olistico e concentrato sugli utenti per la gestione di tutti i dispositivi: mobile, desktop, laptop e Internet of Things (IoT). L’obiettivo per l’IT è quello di:

  • Avere una gestione centralizzata;
  • Semplificare l’esperienza degli amministratori;
  • Fornire i motori di automazione necessari per la gestione su larga scala.

Questo scopo si raggiunge attraverso 4 punti.

1. Android per enterprise semplice e sicuro
Aggiornamenti chiave di Android offrono un’esperienza utente chiavi in mano, semplificando la sicurezza e l’installazione di app e dispositivo. Con gli aggiornamenti in Workspace e AirWatch, l’IT può facilmente portare i dispositivi in modalità “WORK-MANAGED” con nuovi metodi di distribuzione. E’ stata semplificata la distribuzione di applicazioni con una più stretta integrazione di Google Play.
Inoltre, è stata agevolata la gestione per gli utenti finali, automatizzando i permessi e la configurazione delle applicazioni e introducendo politiche di password a livello di app.

2. Supporto esteso per Windows 10
VMware aiuta l’IT a:

  • Mantenere la conformità con le patch del più recente sistema operativo (OS).
  • Proteggere i dati memorizzati rendendo i dati illeggibili agli utenti non autorizzati.
  • Distribuire le applicazioni direttamente da un catalogo personalizzato della società in modalità silente al momento dell’iscrizione del dispositivo.

Nella versione 9.1 di AirWatch, vengono offerte nuove capacità per un controllo degli aggiornamenti del sistema operativo che supera le sfide connesse a patch fuori-rete e alla rigidità dei nuovi aggiornamenti di Windows come Service branches. Un nuovo cruscotto fornirà visibilità in tempo reale della conformità delle patch installate. Per migliorare ulteriormente la sicurezza, AirWatch 9.1 abilita automaticamente le configurazioni di BitLocker avanzate, eliminando la necessità di ulteriori strumenti di gestione di crittografia di Microsoft o di terze parti.
La nuova integrazione con Windows Store for Business offrirà licenze on-line, rendendo più facile per gli amministratori IT implementare qualsiasi applicazioni di Windows Store dallo store catalog aziendale di Workspace ONE.

3. Supporto per le prossime versioni di iOS e MacOS
Sono state sviluppate versioni aggiornate di AirWatch Software Development Kit (SDK), App wrapping engine, e productivity application per i prossimi aggiornamenti di iOS e MacOS.

4. Motore di regole integrato nel dispositivo appositamente ideato per gli endpoint rugged
Il nuovo motore di regole per i dispositivi rugged, consente all’IT di automatizzare azioni remote utilizzando le regole o le condizioni stabilite nella console AirWatch. Le condizioni del dispositivo come la batteria,  l’adattatore, la memoria e lo stato di connettività vengono memorizzati sul dispositivo, rendendo le azioni affidabili e in tempo reale.
Questo motore di regole basate su dispositivo è progettato per industrie specializzate e nei casi, come magazzini, impianti produttivi, piattaforme petrolifere e ospedali, in cui vengono utilizzati gli endpoint rugged.

Per un elenco completo delle nuove funzionalità di Workspace ONE e AirWatch tra cui nuova la nuova Common Criteria Certification, il supporto per i prossimi aggiornamenti di  iOS e MacOS, e miglioramenti alle  productivity apps di Workspace ONE, visitate il blog di VMware AirWatch.

Disponibilità
Workspace ONE e AirWatch 9.1 saranno disponibili questa primavera.

Fonte: VMware

Tavola rotonda con VMware AirWatch – Workspace ONE: Semplice per il consumatore e sicuro per l’azienda.

Tavola rotonda con VMware AirWatch – Workspace ONE: Semplice per il consumatore e sicuro per l’azienda.

Tavola rotonda con VMware AirWatch – Workspace ONE: Semplice per il consumatore e sicuro per l’azienda.

C.H. Ostfeld insieme a VMware vi invita a partecipare all’evento  “Workspace ONE: Semplice per il consumatore e sicuro per l’azienda” che si terrà mercoledi 3 Maggio 2017 dalle ore 9.30 alle 15:00 presso OPEN More Than Books™ Milano.

Questa tavola rotonda è rivolta a tutti i CIO di qualsiasi settore che desiderano approfondire i temi della business mobility sicura e integrata.

Oggi, grazie al modello di digital workspace, è possibile incrementare la produttività aziendale offrendo ai dipendenti un ambiente di lavoro di cui hanno bisogno: un metodo semplice per il consumatore e sicuro per l’azienda dove è possibile lavorare su qualsiasi dispositivo e su qualsiasi applicazione, ovunque.

Con VMware parleremo dunque della nuova versione di Workspace ONE che potenzia ulteriormente la gestione unificata e multipiattaforma degli endpoint di una azienda – mobile, desktop, laptop e Internet of Things (IoT)  –  per un approccio orientato all’utente.

REGISTRAZIONE                          AGENDA

 

 

 

VMware – Priorità IT strategiche

VMware – Priorità IT strategiche

Mentre il mondo sta radicalmente cambiando a causa delle novità tecnologiche, creando nuove priorità  e  nuovi imperativi per ogni azienda, VMware accelera la trasformazione digitale dei propri clienti, per incrementarne la competitività con software che reinventano le basi dell’uso del computer e l’esperienza utente per i device mobili. In un ambiente operativo comune che consenta ai clienti di utilizzare qualsiasi cloud, soluzioni di sicurezza end-to-end o, semplicemente, digital workspace sicuri, le soluzioni e i servizi VMWARE permettono ai clienti di predisporre esattamente ciò di cui hanno bisogno nel modo in cui ne hanno bisogno, nel breve e medio termine.

VMware aiuta le aziende a realizzare gli obiettivi chiave per progredire, consentendo loro di plasmare un futuro senza limiti. Per farlo sono necessarie alcune priorità IT strategiche: potenziare il Digital Workspace e trasformare la sicurezza.

Potenziare il Digital Workspace

Le nuove tecnologie come il cloud e la mobilità stanno rapidamente cambiando il modo di vivere e di  lavorare, e stanno avendo un profondo impatto sulla strategia di business. Una percentuale crescente di dipendenti oggi vuole la flessibilità, la comodità e la produttività tipiche delle soluzioni mobili. Essi credono in stili di lavoro collaborativi e liberi e in una operatività da qualsiasi luogo, su qualsiasi dispositivo e applicazione scelta.
Le aziende desiderano una maggiore agilità, e le imprese stanno reinventando i loro processi per sfruttare le tecnologie mobili e cloud in grado di massimizzare l’efficienza e l’efficacia operativa. Stanno anche cercando di responsabilizzare i propri dipendenti, fornendo un’esperienza utente superiore, indipendentemente da dove stiano lavorando e quali dispositivi stiano utilizzando.
I modi tradizionali di gestione, sicurezza e supporto ai dipendenti, le applicazioni e dati non sempre soddisfano le esigenze di business. Per abbracciare nuove opportunità e affrontare nuove sfide, le aziende in ogni settore stanno esplorando nuove soluzioni che incrementino la produttività, l’efficienza e l’agilità.

Scopri di più su come “potenziare il Digital Workspace”.

Trasformare la  Sicurezza

I rischi per la sicurezza sono alti per le imprese di ogni settore, e continuano a crescere. Secondo un recente studio, il costo medio totale di una compromissione dei dati è aumentato da $ 3.52 milioni a $ 3.79 milioni in un solo anno (Ponemon Institute / IBM, 2015). Per le organizzazioni che si orientano verso  ambienti cloud e virtualizzati, la massima visibilità e il controllo sono fondamentali per mitigare questo rischio.

Come le persone, i dispositivi e gli oggetti diventano più connessi, e la protezione di  tutte queste connessioni e  ambienti è più importante che mai. I settori IT devono garantire tutte le interazioni tra utenti, applicazioni e dati in qualsiasi modo e ovunque siano. Devono farlo in un ambiente che è in continua evoluzione e sempre più dinamico. Si deve dunque  ripensare la sicurezza informatica e basarsi sulla virtualizzazione, passando a una nuova architettura di sicurezza che sia intrinseca, altamente granulare e basata su criteri predefiniti.

Scopri di più su  come “trasformare la sicurezza”.

Fonte: VMware

VMware e Ericom Software nel report IDC “MarketScape for Virtual Client Computing Software”

VMware e Ericom Software nel report IDC “MarketScape for Virtual Client Computing Software”

C.H. Ostfeld è partner in Italia sia di VMware e che di Ericom Software, entrambe aziende di punta per le soluzioni delivery di desktop virtuali e applicazioni. Tutte e due le società hanno annunciato di essersi posizionate nel nuovo rapporto di IDC “MarketScape: Worldwide Virtual Client Computing Software 2016 Vendor Assessment (doc # US40700016, November 2016) con le loro soluzioni.

Il report ha valutato 8 vendor in base a criteri che abbracciano sia le strategie che le capacità.

VMware, leader globale nell’infrastruttura cloud e nella business mobility, è stata riconosciuta leader per il secondo anno consecutivo per avere il mix più completo di strategie e capacità di business e di soluzioni per la delivery di desktop virtuali e applicazioni attraverso il portafoglio di soluzioni e servizi VMware Horizon che include VMware Horizon 7, Horizon Air, Horizon FLEX e VMware App Volumes. Secondo il rapporto IDC, “Nel sondaggio emerge che i primi 2 motivi per cui i clienti scelgono le soluzioni di VMware sono i prezzi competitivi e la percezione che i suoi prodotti hanno migliori capacità. Per la percezione della società rispetto agli altri vendor, VMware è stata valutata generalmente superiore alla media in tutte le 9 aree”.

Mentre Ericom Sofware Corporation ha annunciato di essere, per il secondo anno di fila, tra i  ‘Major Player’. “Il posizionamento nell’IDC MarketScape di Ericom come un ‘Major Player’ nel software client virtual computing per il secondo anno consecutivo testimonia il nostro continuo impegno a fornire soluzioni innovative di accesso gestito per le imprese”, afferma Joshua Behar, CEO e Presidente di Ericom Software.
Ericom Connect, l’applicazione e piattaforma di virtualizzazione del desktop di punta di Ericom offre alle aziende un accesso sicuro gestito centralmente per applicazioni e desktop. Iperscalabile, Connect utilizza la tecnologia grid per supportare facilmente fino a centomila utenti simultanei da un unico server senza compromettere la sicurezza o le prestazioni, a prezzi competitivi.

report_idc